20 settembre 2007

Zombie

Che ci crediate o no, in questi ultimi giorni, a Pisa, col mio amico Il Turco, non s'è parlato altro che di zombie. Di ragazze e di zombie, per l'esattezza. Non di ragazze-zombie. Non sempre almeno....

Essì, perchè alle quattro del mattino, mentre l'acqua per il caffè bolliva, ci chiedevamo cosa poteva salvare la società moderna da se stessa. E dopo aver vagliato le altre possibilità (guerra globale, civile, attacco terroristico...), abbiamo concluso che gli zombie sarebbero un'ottima cosa.

L'umanità unita dall'orrore e dalla paura.

Morte e distruzione.

I sopravvissuti sarebbero stati temprati.

E se fosse successo mentre tutti e due eravamo a Pisa, abbiamo anche preparato il piano per sopravvivere.

Certo, è molto più facile pensare a come sopravvivere agli zombie che a delle fidanzate o ex fidanzate....

E mentre sorseggiavamo il caffè ci chiedevamo se gli zombie sarebbero stati più lenti e impacciati stile "La notte dei morti viventi" di George Romero, oppure veloci e implacabili stile "28 giorni dopo". Se ci fossero in qualunque momento della giornata, o uscissero solo di notte in stile vampiresco come in "Io sono leggenda" (il libro di Richard Matheson).

Beh... Parlare di zombie è estremamente rilassante.

E per tutti i dubbi che rimangono Kris Wilson ci da una buona spiegazione:
Sii grato per tutto, perchè presto non ci sarà più nulla.

14 commenti:

  1. Ma dopo l'umanità sopravvisuta come si salverebbe dagli zombie o_O

    RispondiElimina
  2. Una volta che l'umanità si sia riunità sotto l'egida di nuovi e temprati valori, saranno gli zombie stessi a scomparire....
    ...
    Oppure vinceranno gli zombie, che forse è meglio.
    Ungh....

    RispondiElimina
  3. Ciao Mario, bentornato. Come stai? Spero meglio di uno zombie! ;)

    RispondiElimina
  4. pisa ti ha fatto bene...ed il verde del blog ti dona^__^

    RispondiElimina
  5. Ciao Ross: meglio di uno zombie? meglio non chiederlo di mattina....

    Ciao Skiopone: sì Pisa mi ha ricaricato le batterie... Se vuoi votare per il colore sulla destra nella pagina principale c'è il sondaggio!! (grandi novità)

    RispondiElimina
  6. CRiStReGA16:26

    www.lario3.splinder.com

    nn c'entra 1 caxX col post ;P
    Ciau!

    RispondiElimina
  7. bentornato ma forse era meglio qualche altro giorno di distacco
    e qualche caffè di meno ciao e riposati

    RispondiElimina
  8. MTV / Atamir22:52

    Pisa senza dubbio ti ha fatto bene..ti ci voleva un periodo di assoluta tregua per ricaricarti...ma io sono di parte. :D
    Per quanto riguarda gli zombie..spero che non ti dispiaccia il fatto di avertene presi qualcuno in prestito per combattere le mie battaglie personali.. :P

    RispondiElimina
  9. Ciao Mario, buon week-end!

    RispondiElimina
  10. Evviva la tregua!
    Evviva gli zombie!

    Finchè serve a riprendersi va bene qualunque cosa...

    Beh NoName, fosse per me sarei ancora in vacanza.... Ma il fatto che parli di non-morti, anche se non sembra, è un buon segnale... :-)

    Figurati Atamir: le mie armate di zombie sono infinite quanto le stelle nel cielo. Qualcuno lo do in prestito con piacere... :-)

    RispondiElimina
  11. un mondo solo di zombie?
    nn so....certo ogni giorno ne vedo tantissimi...travestiti....nn so ci rifletto e te lo dico!

    RispondiElimina
  12. Benvenuta Desaparecida!
    Un'umanità zombie?
    Argomento caro a Dylan Dog... In fondo lo zombie può anche essere una metafora per le persone prive di volontà e vitalità.
    Letture consigliate: Vampiri (Dylan Dog)
    Film: Essi vivono! - John Carpenter
    Musica consigliata: I Walked with a zombie - Wednesday 13

    Mario l.

    RispondiElimina
  13. Beh...gli zombie nn sono diversi dagli "umani" della SPOSA CADAVERE,che ne dici?
    Ops....siamo noi gli umani....

    RispondiElimina
  14. ciao mario, è da un bel po' che ti leggo, soprattutto perchè apprezzo molto kris wilson.. ora che torno ad aggiornare il mio blog, t aggiungo al blogroll. ciao ciao

    RispondiElimina