14 ottobre 2007

Violence ahead...

(cliccate sull'immagine per ingrandire)

Ecco.
Ho impiegato due giorni per farla. Anche se non vi farà ridere, non potrete non rimanere estasiati dai mirabolanti effetti speciali! Le esplosioni, il sangue, gli effetti sonori...

Avviso alle mamme preoccupate.
Nessun bambino è stato ferito durante la realizzazione di questa vignetta. Gli arti che rotolano, può non sembrare, ma sono stati aggiunti al computer in post-produzione. Il nano che faceva da controfigura per l'esplosione ha riportato solo lievi bruciature e il medico ha assicurato che le sue sopracciglia ricresceranno come nuove.

Il camion gioccattolo bomba non è in vendita, ma su richiesta possiamo recapitare il pratico libretto di istruzioni per realizzarne uno a casa con le proprie mani.
La maglietta "Live & let diet" non esiste, ma vorrei tanto che non fosse così.
La mia maglietta Rock & Roll, non è solo bella, ma è decisamente affascinante. Almeno quanto un'incidente stradale. Merito delle borchiette bronzee che compongono la scritta.

E se lo chiedete a me: senza tutta questa violenza virtuale, ci sarebbe stata molta più violenza reale da queste parti...

14 commenti:

  1. bene allora mi sembra perfetta la violenza virtuale....se può sedare la violenza reale!
    Aproposito complimenti x il nano,e x gli arti che rotolano....ho avuto 1 sussulto!
    Ah...anche la carta da parati nn è male!
    Buona domenica sera....e cmq bella la vignetta!

    RispondiElimina
  2. Essì, Desaparecida, gli arti non son male. Il regista invece del manichino voleva utilizzare dei gatti legati insieme e lanciati. Per qualche motivo ci sono state delle proteste e abbiamo dovuto ripiegare... :-D
    Il nano, invece, si lamenta perchè dice che una delle ruote del camion giocattolo gli è entrata "là-dove-le-cose-dovrebbero-solo-uscire". Non so se il medico la voglia togliere. Non riesce a smettere di ridere.

    Aureolina, allora è disegnato meno peggio di quanto temessi, se si riesce a riconoscere anche le persone! E' lui, è lui...

    RispondiElimina
  3. Colgo un sottilissimo collegamento fra "Live & let diet" e il divano che pende dalla parte in cui sei seduto tu. Sbaglio? ;p

    P.S. Fatti stampare la scritta su una maglietta!

    RispondiElimina
  4. Mary09:57

    La vignetta è molto carina... la cosa che mi fa più ridere è come disegni te stesso... :) ! Bacio

    RispondiElimina
  5. Ross, mi spiace dirtelo, ma non c'è nessuna allusione. Finchè il fisico regge, io sono uno di quei fortunati che può mangiare quanto vuole e non ingrassa, quindi non c'è pericolo di diete.
    Il divano non pende. E' sghembo. Tipica casa da universitari.
    Cosa ci fa un bambino in una casa da universitari? Qualcuno da ubriaco l'avrà scambiato per una di quelle luci lampeggianti che ci sono ai cantieri e l'ha portato a casa, ovviamente.
    L'alcol spiega tutto.

    Per quanto riguarda me, Mary, ho poca scelta riguardo all'autoritratto, perchè non me la cavo un granchè come disegnatore e vado molto ad occhio.
    Per in effetti sono uscito bene...
    Sono molto disegnogenico.

    Mario l.

    RispondiElimina
  6. Mannaggia non ci ho azzeccato... :p

    RispondiElimina
  7. in quanto gattofila avrei fatto 1 protesta come nn mai su questo blog....x il nano...beh dura la loro vita...

    RispondiElimina
  8. Che programma guardavate ? ;)

    Molto bella, complimenti :)

    RispondiElimina
  9. Ross, ammetto a tuo favore che il mio studio della prospettiva è fermo al periodo premedievale, e questo in effetti poteva trarre in inganno...

    Il vero problema non è essere nani, Desaparecida, il problema è trovare quelli non iscritti al sindacato per fargli fare i lavori sporchi.
    Per quanto riguarda i gatti mi ricordo una puntata dei Simpson in cui andavano a girare un film a Springfield.
    Sul set vedevano delle mucche dipinte. Bart chiedeva perchè dipingevano delle mucche.
    L'addetto rispondeva che sullo schermo le mucche dipinte sembravano cavalli.
    "E per fare le mucche?" chiedeva Bart.
    "Usiamo dei gatti legati insieme."

    Buona osservazione, pOpale: è ovvio che se due persone stanno sedute su un divano, di fronte ci sia necessariamente la televisione.
    Direi che un programma come "le 100 migliori liti tra star" su E! potrebbe andare, sennò "I peggiori disatri sportivi" su Cult.

    La verità è che c'erano i Teletubbies.

    RispondiElimina
  10. è bellissima...bravo NOTAIO!!

    RispondiElimina
  11. forse più che desensibilizzare è che la vediamo così spesso che non ci fà più effetto, bella cmq la vignetta ,se usavi un gatto avevi contro il WWF

    RispondiElimina
  12. Grazie, Skio! Comunque, per motivi scaramntici... magari quella parola... ecco.. no. Meglio di no, eh?

    NoName, se usavo il gatto, nella migliore delle ipotesi, avrei avuto contro il gatto, il quale non è stupido (vedi il mio Marcello che sa aprire pure il frigo). Il wwf, poi doveva venire a salvare me, altrochè!

    RispondiElimina