10 ottobre 2007

Mulino Bianco Armi


E' giusto togliersi i dubbi quando vengono, e, sicuramente, non c'è posto migliore per farlo ormai che internet.

Chiedi a internet, lui risponde.
Il problema, a questo punto, non sono più le risposte, ma le domande. Come diceva Greer: "Un programma di computer fa quello che gli dici, non quello che vuoi."
Per questo è rischioso fidarsi di questo mezzo, per quanto potenzialmente positivo.

Per sicurezza ho provato a interrogare internet cercando la connessione tra armi e mulino bianco, stuzzicato nella curiosità da lemilleeunanotte74 utente che è finito sul mio blog cercando queste parole.

Vi chiederete voi, pure, cosa c'entrerà mai questa famosa casa produttrice di dolciumi (facente parte del gruppo Barilla) con le armi.

Ebbene, sembra che ci sia una verità nascosta sotto tutta questa morbidezza.

Come molti avevano già immaginato, la Mulino Bianco e i suoi "uomini della farina" è implicata in un losco traffico di stupefacenti (i cui effetti si vedono, tra l'altro, anche nello spot della mamma che prende il volo per raccogliere le stelle).

Ma questo era solo la punta dell'iceberg.

I soldi derivanti dallo smercio di droghe servivano alla multinazionale della dolcezza per comprare e rivendere armi. Molti credevano che fosse l'ennesima legenda urbana sulla grande multinazionale cattiva, e invece è pura verità.

Stando ad internet, purtroppo, la casa produttrice, evidentemente impossibilitata a mantenere gli scambi coi paesi produttori di armi, a causa forse dei severi controlli, ha incominciato a costruirsele da sè.

Ed è qui che vi volevo. Adesso, infatti, inizieranno anche ad uscire i pirmi dolci dedicati alla nuova produzione. Gustiamone un assaggio.

Possiamo infatti vedere le gustosissime "GRANOCCHIE" (un'esplosione di bontà nel tuo palato...) dolcissimi biscotti per la prima colazione al malto d'orzo con un ripieno di salnitro, carbone, zolfo e carciofino sott'odio. Attenzione, i movimenti peristaltici potrebbero rimuovere la spoletta. La "carica" ideale per iniziare bene la giornata!

Oppure le "MINE DI STELLE" (arriverai al cielo per la felicità...) una variante del celebre biscotto al cacao amato dai più piccoli. I nuovi mine di stelle, di dimensioni leggermente maggiorate rispetto al biscotto classico, sono ideali come spuntino e come scherzo per i propri amici: sotterrale e aspetta che qualcuno ci cammini sopra!!!

Infine sono riuscito a ricostruire quale sia il macabro metodo usato per produrre i gustosi Cuor di mela. A quanto pare, i cuochi senza scrupoli della Mulino Bianco non hanno esitato a usare le maniere forti con una innocua mela.

Guardate voi stessi.


Se ancora avete dubbi, allora vi mostrerò un file segreto dell'esercito, riguardante una partita di munizioni inviate dalla Barilla che credo vi convincerà.
A conclusione di questa breve analisi del perfido mondo delle multinazionali, vorrei chiedere scusa a lemilleeunanotte74, innanzitutto perchè probabilmente l'unico pazzo qui sono io, come avrà capito e spero che abbia gradito questa approfondita spiegazione, che mi auguro faccia vedere al più presto a suo cugino. Mi scuso anche con la Mulino Bianco: senza di lei sarei morto di fame molto tempo fa, motivo per cui salterei volentieri su una delle vostre Mine di stelle.

Ah... Lemilleeunanotte74? Fai attenzione a quello che ti dice "tuo cuggino..."
Cliccate sulle immagini per ingrandire. Le immagine allegate sono dei (pessimi) fotomontaggi realizzati da me. Niente di questo (probabilmente) corrisponde a verità. La vignetta è stata realizzata da Kris Wilson (qui: http://kris-wilson.deviantart.com/ il suo sito).

13 commenti:

  1. Se ti dovesse andare male come notaio (sto toccando ferro per te), avresti una carriera assicurata come pubblicitario! Se vuoi ho un contatto da procurarti. ;D

    RispondiElimina
  2. Atamir01:41

    Quando avrò smesso di ridere (ho iniziato dalle GRANocchie), scriverò un commento più articolato...(forse!)
    :'D

    RispondiElimina
  3. Ciao!
    ti avevo risposto al post "virgole" ma il mio antispam ha preso un granchio e mi ha bloccato il commento. tutto a posto ora..ti avevo invitato a colazione in effetti, ma vedo che già alle 3 di notte sei in forma, visto quest'ultimo post..
    STAI BENE?!!
    ;)

    RispondiElimina
  4. uuuhm mine di stelle...

    RispondiElimina
  5. Ross, spero sinceramente non ci sia bisogno di vendere la mia anima al dimonio della pubblicità... Mi basta già venderla a quello dei soldi. :-D

    Le granocchie sono stupende. Una faticaccia per "biscottare" le due granate Atamir, e poi chissà quante sono le persone che si sono accorte che nell'immagine ho ritoccato pure il nome sui biscotti? Mah...

    Aureolina, lo chiedi a proposito, in effetti mi sta cominciando l'influenza. Sarà causa o effetto del post? E poi che antispam hai che blocca i tuoi stessi commenti sul tuo blog?

    Quell'uuuhm suona molto simile a Homer quando pensa alle ciambelle o sbaglio, Intruso?

    RispondiElimina
  6. Scusa, non pensavo che insinuando qualche dubbio su Mulino Bianco avrei ferito il tuo orgoglio di ragazzo cresciuto a cuor di mela !
    Ma ormai il danno l'ho fatto e quindi, già che ci sono, posso invitarti a leggerti questo: http://www.tatavasco.it/altromondo/boycott/barilla.htm.
    Ma non temere: ora Barilla si è redenta ed è tornata ad occuparsi solo di alimenti :-)
    E visto che ormai siamo in confidenza ... si: mio cugino è proprio quello che una volta si è risvegliato in un fosso senza un rene !!!!
    Voglio trovare i ltempo di leggere gli altri tuoi post: mi piace come scrivi ;-)

    RispondiElimina
  7. A dire il vero son cresciuto a baiocchi e pan di stelle (uhmmm...)
    I cuori di mela sono una passione recente.
    Conoscevo quell'articolo e la storia delle armi, ma il fatto che l'azienda sia (o sia stata) partecipata da un produttore armi non la rende automaticamente produttrice di armi, all'incirca come possedere azioni della parmalat non ti rende falsificatore di bilancio (passami la grossolana approsimazione).

    Più interessante, semmai è quest'altra cosa che s'è detta dei cibi che mangiamo: http://files.meetup.com/694713/Metalli%20Pesanti%20in%20alimenti.pdf
    Essì! Ecco spiegato qual è l'ingrediente segreto che rende i ringo così buoni!!!

    Verità, mezza verità, bufala o legenda urbana?
    E' una delle voci che girano su internet.
    Piacere comunque di avere acquistato un nuovo lettore!
    Benvenuto (o benvenuta?) dunque, e buona lettura!
    :-)

    Mario l.

    RispondiElimina
  8. mmm.. raccatti nuovi (e)lettori come niente fosse con questi post demagogici sulle armi, si sa, ora va di moda, dopo l'interessamento di quel giovanotto, come si chiama..Di Caprio sul commercio di diamanti sporchi, gli intrallazzi col governo per le armi..stai attento, Loro Ci Ascoltano..la tua non è Influenza, è un VIRUS, capisci?! Ora sai tutto.
    A proposito,
    il mio non è un Antispam, è sotto copertura. E' solo stato troppo zelante.
    Mi raccomando, tu non mi conosci, non sono mai passata di qua.
    '__'

    RispondiElimina
  9. nooooo.......m'hai rovinato un mito,m'hai rovinato io che pensavo facessero bene alla salute
    male per male tornerò alle bombe alla crema ah .ah. ohi,ohi

    RispondiElimina
  10. Non è influenza, casomai è cirsi da astinenza... è da un bel po' che non mi mangio un saccottino. Morirò? Vedo una grande luce...

    NoName, non so tu, ma io continuo a mangiarli lo stesso...
    Non potrei privarmi della loro ineffabile bontà! :-D

    Mario l.

    RispondiElimina
  11. ...quante crostatine al cacao e tegolini ho ingurgitato da piccolo davanti a bimbumbam...

    sic!


    ;)

    RispondiElimina
  12. Ciao Mimmo, benvenuto sul mio blog!
    La mia giovinezza ancora non è finita, allora, visto che io continuo a mangiare saccottini e baiocchi di fronte alla televisione in quantità da imodium... :-D

    Mario l.

    RispondiElimina