18 marzo 2009

All'untore

Avvertenza, chi fosse particolarmente religioso potrebbe sentirsi offeso da quello che sto per dire. Se vuole evitarlo, semplicemente non legga.
Chi fosse particolarmente religioso, ma in possesso di una mente critica, si sarà sicuramente offeso per quello che ha detto il papa andando in Camerun.
Parole sue "Se non c'e' l'anima, se gli africani non si aiutano, non si puo' risolvere il flagello con la distribuzione di profilattici: al contrario, il rischio e' di aumentare il problema."
So che, come diceva Stalin, milioni di morti sono solo statistica, ma il 67 % dei malati di AIDS nel mondo sta in Africa: tra i venticinque e i ventotto milioni di persone.
E lui va là, fresco, fresco, a dire che il preservativo aumenta il problema.

Secondo lui l'unica via è un rinnovo umano e spirituale della sessualità.
Qualcuno può spiegargli che anche a metterlo nel culo fra compagnucci di parrocchia si passa l'AIDS?
Anche se lo metti in culo ai bambini negli oratori.
Pensate che c'è una credenza in alcuni punti dell'Africa per cui violentare una donna vergine può guarire dall'AIDS.

L'Aids o sindrome da immuno deficienza acquisita è una malattia del sistema immunitario umano che deriva dal HIV o virus dell'immunodeficienza umano. Questo virus si trasmette attraverso il contatto diretto delle mucose o i liquidi corporei contenti l'HIV quali: sangue, sperma, fluido vaginale, liquido preseminale, latte materno. E no, le zanzare non possono trasmettere l'HIV.
Penso sia inutile sottolineare come di conseguenza il metodo di contagio più frequente in Africa sia quello sessuale, salvo che la Chiesa non suggerisca la presenza di untori. E penso che provare anche solo a suggerire che il preservativo non sia una maniera adeguata di prevenire questa malattia sia criminale e lo renda in parte responsabile dei milioni di morti di AIDS in Africa.

Ok.
Scusate lo sfogo, ma questa notizia m'ha fatto proprio schifo.
Voi fate come vi pare.

10 commenti:

  1. La Chiesa ha sempre mantenuto questa linea di condotta riguardo la prevenzione all'AIDS.

    Io ormai ho rinunciato a capirli. L'unica spiegazione logica che posso dare a certe dichiarazioni, data l'età media di papa e vescovi vari, è la DEMENZA SENILE.

    RispondiElimina
  2. Che la Chiesa abbia mantenuto sempre un atteggiamento ostile nei confronti dei preservativi lo si sapeva (e ne avevo anche parlato qui: http://strana-mente.blogspot.com/2007/10/onanismo.html), ma finora, che io sappia, nessuno si era spinto a tanto. Soprattutto nessun papa.
    Di fatti la dichiarazione riportata nell'altro post sulla contrarietà della Chiesa ai preservativi era di Mary Ann Glendon, capo della delegazione vaticana alla Fourth World Conference on Women.

    Questo papa ci capisce benissimo e le sue dichiarazioni e le sue scelte (i lefevbriani da penultimi) sono orchestrate e congegnate a tavolino. Per quale scopo lo ignoro, ma di sicuro non sono casuali...
    Che incazzatura...

    Oh, e poi sentito qualche politico dire nulla?
    Evviva l'Italia ancora una volta.

    RispondiElimina
  3. Anche io ci ho fatto un post. Il taglio è diverso dal tuo, ma lo schifo e la rabbia che vi stanno dietro sono gli stessi.
    Che aggiungere qui... forse che non potrei mai vomitare abbastanza.

    RispondiElimina
  4. Eccolo, peggio di così...
    Questo papa non soffre secondo me di demenza senile, è sanissimo, e persegue un lucido e pericoloso progetto oscurantisco!

    E l'Italia, mi sembra, una delle poche nazioni, a tacere, tacere, tacere...

    RispondiElimina
  5. Si può solo sottoscrivere, chè a scriverne non ce l'ho fatta: hai ragione, finora la Chiesa non si era spinta così in là sulle sue posizionio pur oscurantistiche. Ormai ci sono troppe cose che sembrano del tutto incredibili, eppure sono vere.

    RispondiElimina
  6. Gaz, concordo pienamente con te. Non si può né si deve provare a giustificare quello che ha detto. Nessuna strampalata teoria sul versare il seme a terra dovrebbe venire prima della tutela della vita di milioni di persone.

    Strega Nocciola anche io sono rimasto indeciso se scriverne o meno, dato il tono normalmente leggero del blog, ma sono rimasto troppo shockato per non dire nulla...
    Mah...

    RispondiElimina
  7. Basta ignorarlo per vivere felici, eccco ora si.
    :-)

    RispondiElimina
  8. Beh...se lo usi per portarci in giro l'acqua bisogna convenire che non sono molto utili...

    E poi...viste certe esternazioni della Chiesa, la deficienza non si potrà mai sconfiggere...come? Si intende "immuno deficienza" non deficienza in sè....ahhhh....scusate

    ;)

    RispondiElimina
  9. ReAnto, purtroppo non è mica facile ignorarlo con tutta la copertura di stampa che ha...
    :-)

    Baol, più che altro il problema se ci porti l'acqua è il retrogusto allo spermicida che da fastidio...
    ;-)

    RispondiElimina
  10. annò, guarda, questa volta io mi trovi d'accordo col bepperàzzi.
    in quanto uomo, ma soprattutto cattolico, sono profondamente contrario all'uso dei profilattici che considero fortemente lesivi non solo sul piano morale, ma anche e soprattutto dal punto di vista fisico.
    a me, per esempio, fanno bruciare il culo.

    ok, questa l'ho rubata a lorenzo beccati! passagli cinque sacchi di siae... :-)

    RispondiElimina